Gruppo di Preghiera 'Cristo vive in me' (Galati 2:20)

Il Gruppo di Preghiera “Cristo vive in me” (Galati 2 : 20) nasce il 01 Marzo 2012.
Andrea Elia Rovera e Massimiliano Musso, dopo aver vissuto numerose esperienze di fede, hanno deciso di far conoscere e amare la Beata Vergine Maria e il Beato Giovanni Paolo II a tutti quelli che incontrano attraverso un gruppo di preghiera.
Massimiliano ha deciso di iniziare a far conoscere la straordinaria figura di Giovanni Paolo II dopo esser stato alla Giornata Mondiale della Gioventù di Roma nel 2000 dove ha riscoperto la sua fede e ha sentito rivolte a lui le celebri parole: “Siete voi le sentinelle del Mattino in quest'alba del terzo millennio”.
Queste parole hanno fatto scattare in Massimiliano una scintilla che non si è più spenta e che lo ha portato a rivedere il suo cammino cristiano e il suo impegno di laico nella Chiesa.
Pochi mesi prima della morte di Giovanni Paolo II Massimiliano ha conosciuto Andrea Elia che, come lui, amava profondamente il Papa e che aveva nel cuore il desiderio di farlo conoscere a tutto il mondo. Da quell'incontro è nata una vera e sincera amicizia che ha portato i due amici a voler comunicare la
loro gioia di essere Cristiani a tutti.
Col passare del tempo i due amici hanno deciso di iniziare insieme un cammino cristiano più serio e impegnativo nella Chiesa e, nello specifico, nella loro Diocesi, così, hanno scritto a mons. Giuseppe Cavallotto chiedendogli un incoraggiamento e una benedizione.
Mons. Cavallotto in data 10 aprile 2012 ha scritto al coordinatore del Gruppo:
Carissimo Andrea, in ritardo rispondo alla tua lettera dal 14 marzo. 
Mi compiaccio al vedere il tuo entusiasmo e la tua "fantasia", espressi anche con questo gruppo di preghiera "Cristo vive in me".
Il Signore non manca di rimeritare tutti gli sforzi che si fanno per il bene e per la Chiesa. Ti ringrazio per i tuoi graditi auguri e ti assicuro il mio ricordo nella preghiera per te, per il tuo gruppo, per la tua famiglia e per il tuo futuro. 

Unito a te nella preghiera, ti saluto e ti benedico.
Ogni bene.

+Giuseppe Cavallotto
Vescovo di Cuneo e Fossano
Queste parole hanno fatto capire ai due giovani che la loro idea di fondare un gruppo di preghiera “per” e “nella” Chiesa non era una fantasia passeggera ma un vero e proprio impegno che valeva la pena di essere vissuto. Così, dopo questa lettera di incoraggiamento, è iniziato un periodo di “pubblicità” per cercare di trovare nuovi amici e nuove amiche con cui condividere le intenzioni di preghiera e le esperienze di vita cristiana.
Nel giro di poco tempo parecchi amici hanno deciso di aderire al Gruppo di Preghiera “Cristo vive in me” (Galati 2: 20) impegnandosi a recitare ogni giorno 3 Ave Maria alla Madonna così concepite:
1) per la salute e le intenzioni del Papa;
2) per la santificazione di tutti i membri del Gruppo;
3) per le vocazioni secolari, religiose, sacerdotali e monastiche.
L'impegno di preghiera è minimo ma vuol essere un segno e una testimonianza che essere Cristiani è bello e possibile, che solo con la preghiera si costruisce un rapporto intimo e duraturo con il Signore e che la Beata Vergine Maria non manca di assistere i suoi figli quando la invocano.
Il Gruppo di Preghiera, inoltre, crea eventi nei quali è possibile fare un po' di ritiro spirituale e recitare insieme il Santo Rosario di cui Giovanni Paolo II è stato un grande apostolo.
Se anche tu vuoi vivere questa esperienza di fede nella tua vita e condividere con gli altri la tua gioia di essere cristiano contattaci e saremo lieti di accoglierti e condividere con te ciò che il Signore ci ha dato.

Nessun commento:

Posta un commento